Le canzoni che più ho ascoltato nel 2018

Come ogni anno, ecco anche quest’anno le mie liste di canzoni e libri che mi hanno tenuto compagnia. Iniziamo con la musica. Queste sono le 15 canzoni che più mi hanno tenuto compagnia quest’anno. L’ordine è casuale, non di preferenza.

1 – Nina cried Power – Hozier 
2 – Angel Down – Lady Gaga 
3 – Delirium – Lacuna Coil 
4 – Dusk till dawn – Zayn & Sia 
5 – Ci sono molti modi – Afterhours 
6 – Feelin’ it too – The 3 Jays
7 – Ohne dich – Rammstein 
8 – My enemy – Chvrches 
9 – Nell’acqua – Rezophonic & Caparezza & Cristina Scabbia 
10 – Shallow – Lady Gaga & Bradley Cooper 
11 – Vissi D’Arte – Puccini/Callas 
12 – Der Hoelle Rache – Mozart/Deutekom 
13 – Intimate Colours – Nathalie 
14 – Today Dear – Warpaint 
15 – Unfair – L’Aura

Annunci

Se avessimo le ali… – To Flee from Memory… – Emily Dickinson – Poesia

Se avessimo le ali 
per fuggire dalla memoria 
molti volerebbero. 
Abituati a cose più lente, 
gli uccelli con sgomento 
scruterebbero la possente avanguardia 
degli uomini che scappano 
dalla mente dell’uomo. 

– Emily Dickinson – 

To flee from memory
Had we the Wings
Many would fly
Inured to slower things
Birds with surprise
Would scan the cowering Van
Of men escaping
From the mind of man 


Recensione della raccolta di Poesie – LEGGI

Le Parole – Zbigniew Herbert – Poesia

Non hanno ancora detto tutto

pazienti come i costruttori delle piramidi
ostinate come i condannati al circolo polare
bruciate sui roghi 
fucilate nelle cantine del Palazzo di Giustizia
tacciono 

non loro ma le loro ombre 
gocciolano dalle labbra dei dittatori 
fluiscono dagli altoparlanti 
frusciano come erba secca nei comunicati 
nei giornali 

sono pazienti 

sono sopravvissute al diluvio 
sono sopravvissute ad Hammurabi 
sopravviveranno ai cervelli al guinzaglio

– Zbigniew Herbert –