Vogel im Käfig – Sawano Hiroyuki – Manga – Musica – Lyrics – Testo

Vogel im Käfig è un brano tratto dalla colonna sonora dell’anime Attack on Titan, tratto dal bellissimo manga di Hajime Isayama

Der innere Reichtum der Leute ist
Wie Licht bunt, durch Farbgies hereinzuscheinen
Das angeneme tägliche Leben Ist
Wie ein warmes Kerzenlicht
Die sehr weite grüne Erde
Das reiche schöne Wasser
Die grandjose Natur sorgt immer noch für ihre Kinder
Hoffentlich können wir es irgendwann verstehen
Wir gehen zur anderen Seite des Horizontes
Hoffentlich können wir es irgendwann verstehen
Wir gehen festen Schrittes
Alles Lebendige stirbt eines Tages
Ob wir zum Sterben bereit sind oder nicht,
Der Tag kommt sicher
Ist das der Engel, der vom dämmernden Himmel hinunter flog?
Ist das der Teufel, der aus der Felsen spalte heraus kroch?
Tränen, Ärger, Mitleit, Grausamkeit.
Frieden, Chaos, Glaube, Verrat.
Wir werden gegen unser Schicksal ankämpfen
Wir dürfen uns nicht in unser Schicksal ergeben
Mit Trauer und Entscheidung im Herzen
Zeigen wir den Willen weiterzugehen
Niemand darf eigensinnig seines Lebens beraubt werden.

Erza Scarlet – Citazione – Fairy Tail – Hiro Mashima

Risultati immagini per angry erza scarlet gif
No. Non sono forte. Così tanti amici sono morti davanti ai miei occhi. Ho fallito nel proteggere le persone che mi stavano a cuore e ho sempre pianto. Sempre… Ho sempre cercato di sembrare forte. Ho chiuso il mio cuore dentro un’armatura e ho pianto. E’ perché sono debole che mi sono sempre nascosta dentro ad un’armatura. Non ero capace di togliermela. Ho sempre creduto che questa armatura mi potesse tenere al sicuro. Ma non è stato così. Non faceva altro che chiudere il mio cuore alle altre persone. Ma Fairy Tail mi ha insegnato la verità: che è molto meglio stare vicino alle persone per sentire il loro calore. 

– Erza Scarlet, Fairy Tail, Hiro Mashima –

ÄS NÖDT – Citazione – Bleach – La Paura – Tite Kubo

As NodtTutti gli esseri umani hanno cose che li fanno sentire al sicuro, e cose che causano loro paura. Quando entrano in un luogo che li fa sentire al sicuro, se chiedi loro perché sentono sicurezza, essi non riescono a formare una risposta chiara, rispondendo semplicemente cose come “Perché è quello che sento“. Ma se entrano in un posto che causa loro paura, anche il più ottuso degli sciocchi può identificare le cause di quella paura. L’oscurità, il freddo, l’altezza, il confinamento, il dolore, la contaminazione. Le persone possono enumerare innumerevoli ragioni per aver timore. Questo è perché, al livello più fondamentale, il “comfort” conduce alla “vita”, mentre la “paura” conduce alla “morte”. Mentre le persone non sanno dare una chiara risposta al perché vogliano vivere, esse possono dare innumerevoli risposte al perché non desiderano morire. Questo non si applica solo agli esseri senzienti, con emozioni. E’ nella natura di tutto ciò che vive evitare la morte e, quindi, la paura. Tutti gli esseri viventi attraversano la vita allo scopo di evitare la paura. E’ per fuggire meglio dalla paura che si migliorano. E’ per fuggire meglio dalla paura che crescono e si evolvono. Perciò, è impossibile non essere influenzati dalla paura finché si è vivi. 

  • ÄS NÖDT, Bleach, Tite Kubo

Kurotsuchi Mayuri – Citazione – Bleach – L’Essere Perfetto – Manga

“…l’essere perfetto giusto? Nel mondo non esiste niente del genere. Sembrerà un cliché, ma è la verità. L’uomo medio ammira la perfezione e cerca di raggiungerla. Ma che senso ha raggiungere la perfezione? Non c’è. Non esiste. Io odio la perfezione. Se qualcosa è perfetto, allora non c’è più nulla da fare. Non c’è spazio per l’immaginazione. Non c’è spazio per le persone che vogliono imparare….Sai cosa vuol dire? Per gli scienziati come noi, la perfezione porta solo disperazione. E’ nostro dovere creare cose sempre più fantastiche senza mai raggiungere la perfezione. Lo scienziato deve essere una persona che trova l’estasi nel vivere in questa contraddizione.” 

  • Kurotsuchi Mayuri, Bleach, Tite Kubo

Sajin Komamura – Citazione – Bleach – Manga – Sull’Amicizia

Komamura

Quel giorno ho individuato una piccola bugia nelle tue parole. Parlavi del “mondo che lei amava” ma non una volta hai mai detto di amare quel mondo tu stesso. L’ho capito, sì, quest’uomo detesta veramente il mondo. Ero riuscito a capirlo. Infatti, credevo che fosse soltanto giusto. Chiunque avrebbe avuto quei sentimenti dopo che gli era stato portato via qualcuno che amava. Eppure… mai una volta ti sei ritenuto adatto a recitare la parte del santo ed a sostenere che nonostante tutto amavi il mondo. Io rispettavo questo. Ecco perché ho giurato a me stesso che sarei diventato un vero amico per te. Se tu avessi sopportato una grande tristezza, l’avrei presa io su di me. Se avessi ottenuto una grande gioia, l’avrei divisa con te. Se avessi deviato dal tuo percorso ti avrei richiamato. Se avessi commesso sbagli terribili ti avrei perdonato. Se il mondo ti avesse disprezzato io sarei stato il tuo rifugio. In qualche modo, avrei dato a quest’uomo che aveva perso il suo amore per il mondo il potere di amarlo ancora una volta.

– Sajin Komamura, Bleach, by Tite Kubo