Dubbi Biblici – nuova rubrica – Genesi

Risultati immagini per the holy bibleAvendo deciso di leggere la Bibbia per puro interesse e diletto – giacché non sono un gran credente (mi definisco agnostico di ispirazione/cultura cristiana) – ho pensato di aprire una nuova rubrica, in cui dirò, di volta in volta cosa non mi convince e cosa mi colpisce… Insomma, voglio riflettere – volte in modo serio, altre in modo scherzoso – su questo grande libro che ha fatto la storia e che è stato di riferimento alla storia del pensiero e dell’umanità.
Inoltre, molti studiosi e autori, in passato, ma anche oggi, l’hanno letta. E penso, dunque, che leggere il testo sacro di ebrei e cristiani sia importante per capire meglio anche il nostro mondo e la nostra realtà. Magari a questa serie “Dubbi Biblici” seguirà “Dubbi Coranici“…
Per adesso ho terminato la Genesi. E raccolgo qui alcune osservazioni e/o dubbi o altri pensieri relativi a ciò che mi passava per la mente, durante la lettura.

GENESI

  • DIO VIDE CHE ERA COSA BUONA: Perché Dio deve vedere che è cosa buona, dopo averla creata? Non è onnisciente? Non dovrebbe già sapere che ciò che fa è cosa buona (dato che poi proviene da lui)?
  • E FU SERA E FU MATTINA: Perché si dice che fu sera e fu mattina, prima ancora che Dio, il quarto giorno, creasse il giorno e la notte?
  • SU ADAMO ED EVA 1: All’inizio si dice che Dio creò insieme l’uomo e la donna (uomo e donna li creò) e dopo le bestie. Nel secondo racconto di Genesi, invece, non solo Dio crea l’uomo prima della donna (da una costola)… ma crea l’uomo anche prima degli animali terrestri e del cielo. Un credente a quale dei due racconti  dovrebbe credere?
  • SU ADAMO ED EVA 2: Dio nel finale del primo paragrafo fa capire che, sostanzialmente, vuole l’uomo vegano (e fruttariano… e probabilmente pure crudista).
  • SET: il terzo figlio di Adamo ed Eva, non lo nomina mai nessuno… poverino!
  • LA RESPONSABILITA’ E IL CASTIGO: Domanda che, mentre leggo la Bibbia, in me regna sovrana… perché spesso sono gli altri a pagare per le colpe dei padri, fino alla settima generazione addirittura?
    Lasciamo anche stare che noi a tutt’oggi paghiamo per le colpe di Adamo ed Eva (la chiesa potrebbe dire di no, perché Gesù ci ha redenti… ma sostanzialmente la nostra condizione non è cambiata e siamo tornati nell’Eden), ecco, lasciamo stare questo… ma perché in Genesi sono i figli a pagare per le colpe dei padri. Cam vede Noé nudo, dopo un ubriacatura, e lo dice ai fratelli, invece di coprirlo… e per questo dovrà pagare tutta la sua discendenza? Mah!
  • PERCHE’ I PESCI NO? Sempre per quanto riguarda la storia di Noè… perché Dio non ha punito pure i pesci? Cos’avrebbero in più rispetto a tutti gli altri animali?
  • ABRAMO NON MI PIACE: La mia opinione è che sia vile e follemente – direi roboticamente – fedele. Per avere salva la propria vita, tratta Sara come un oggetto, cercando di darla in sposa più e più volte. E lo fa in via preventiva per avere salva la pelle, senza che nessuno nemmeno gliel’abbia mai chiesta.
    E’ vero che si trattava di un costume diffuso all’epoca. Ma il grande patriarca avrebbe potuto distingursi in positivo, no?
    Seconda cosa: per quanto riguarda il sacrificio di Isacco, tutti ne tessono le lodi per la fede cieca che ha avuto in Dio…
    La cosa che colpisce di più è che Abramo agisce come un automa. Non fa la benché minima obiezione. Non è umano che un padre agisca così, con un figlio lungamente voluto. E non è “divino” che Dio metta alla prova gli uomini con simili prove.
    Abramo avrebbe dovuto rifiutarsi. Se dio crea la vita, dio non può volere che la si tolga agli innocenti, senza alcun motivo. Abramo avrebbe avuto tutto il diritto di dire a Dio che, se voleva quella vita, se la poteva benissimo prendere da solo.
    Insomma, in tutta questa storia non ci vedo nulla di edificante. Vedo solo che i sacerdoti e gli scriba, che hanno inventato questa storia, volevano convincere le persone a non usare mai il cervello e ad obbedire solamente. Il risultato, però – secondo me – è quello di far sembrare che Dio giochi con gli uomini e che Abramo sia un uomo pericoloso.
  • Gli Ebrei praticavano la POLIGAMIA (e dio non aveva nulla da dire al riguardo)… poi dicono i musulmani… Hmmm… chissà i cattolici… mi devo informare su questo fatto…
  • LA STORIA DI SODOMA: Bene, parlano tutti di Sodoma e Gomorra come esempi di come dio abbia punito l’uomo per via dell’omosessualità. Poi si legge la Bibbia e si scopre che l’omosessualità in sé non era il motivo per cui Sodoma fu distrutta. Il peccato dei cittadini fu il tentativo di violenza sessuale, ai danni degli angeli del Signore, aggravato dal gravissimo peccato – per l’epoca – di aver trasgredito l’obbligo di ospitalità.
    Tra l’altro, pare che nemmeno etimologicamente “Sodoma” abbia qualcosa a che fare con la più moderna “sodomia”. Insomma, consideratevi “sodomiti” solo se non siete ospitali, o se volete fare violenza carnale ai vostri ospiti.
  • ONAN E LA MASTURBAZIONE: Leggetela bene la Bibbia! Onan non è stato punito perché si masturbava, ma perché utilizzava la tecnica del coitus interruptus, perché non voleva avere il primo figlio dalla vedova di suo fratello. Questo perché, all’epoca, il primo figlio della vedova sarebbe stato considerato come un figlio del fratello morto. E questo Onan non voleva accadesse.
    Per questo dio lo punisce… direi per aver trasgredito la legge tradizionale a causa del proprio egoismo.
  • GIUSEPPE: La storia di Giuseppe, venduto dai fratelli in Egitto e poi divenuto governatore di questo regno, mi è piaciuta tutta. In Genesi Giuseppe è, secondo me, il primo e forse unico personaggio completamente edificante da un punto di vista morale. Importante il fatto che lui perdoni i fratelli.

Ecco fatto, queste sono alcune questioni che mi sono posto durante la lettura della Genesi… Questo post è un primo tentativo. Credo che in futuro apporterò migliorie e magari darò anche più spazio a ciò che – invece – mi piacerà e colpirà positivamente… La Bibbia è lunga… “TO BE CONTINUED”, dunque!

– Giuseppe Circiello –

Annunci