Il fucile da caccia – Inoue Yasushi – Recensione

Risultati immagini per il fucile da caccia inoue yasushiForse solo un giapponese poteva, con tanta delicata bellezza, sbatterci in faccia l’imperscrutabilità dell’animo umano. Perché il Giappone conosce queste dicotomie, essendo la terra delle passeggiate sotto piogge di petali di ciliegio e dei samurai e del seppuku.


Il fucile da caccia, esordio di Inoue Yasushi come scrittore di prosa, è un breve romanzo in forma semi-epistolare. E’ un testo che parla di amore, di addii, di solitudine e – “dulcis” in fundo – di incomunicabilità. E’ un racconto profondo che mette in luce come l’altro, per quanto noi lo si possa conoscere, rimarrà sempre ignoto. Perché non ci mostriamo mai completamente per quelli che siamo. Un po’ perché ci sono maschere ineliminabili e un po’ perché, a volte, è l’essere umano a non conoscere a fondo se stesso.

L’unica cosa che accomuna tutti è la ricerca dell’amore. Qualcuno preferisce “essere amato“, qualche altro preferisce “amare“.
Personalmente, spero riuscirò ad avere entrambe le cose nella mia vita, perché una qualunque delle due, priva dell’altra, può far soffrire non poco.
Un libro che consiglio. Fa riflettere e, forse, insegna a non dare per scontati i sentimenti e gli intendimenti di chi abbiamo vicino.

– Giuseppe Circiello –

Citazione da Il Fucile da Caccia – 1 – LEGGI

Citazione da Il Fucile da Caccia – 2 – LEGGI

Annunci