Guarda l’Alba – Carmen Consoli – Canzone

Ieri, mentre disturbavo il vicinato con un po’ di karaoke, sono arrivato a questa canzone. Premetto che avevo iniziato ad ascoltare Carmen Consoli, perché una cosa che mi è capitata (o forse non capitata) mi ha fatto ricordare di Amore di Plastica, il suo bel singolo di parecchi anni fa. Poi via via, in un viaggio che mi ha portato ad ascoltare varie canzoni della cantantessa, sono arrivato a Guarda l’Alba. Ecco, penso non ci sia da aggiungere molto a quello che lei stessa canta. E’ una profonda poesia sul tempo che passa, sul dolore e la necessità di andare avanti e rigenerarsi.

E sinceramente ho pensato a mio padre. Mi manca sempre – ma a volte di più! Mi sento come Ulisse che incontra sua madre nell’Ade e cerca di abbracciarla e non ci riesce, perché è solo un’immagine. E’ davvero brutto che i ricordi non possano diventare tangibili. Il tatto e la materia sono importanti.

L’unica cosa che mi rimane è il mio affetto e il non dimenticarti. “Persino il dolore più atroce si addomestica“, dice Carmen. Ed è vero. Ma come ogni animale selvatico ed addomesticato, qualche volta, il dolore, torna a mordere.

Annunci

2 pensieri riguardo “Guarda l’Alba – Carmen Consoli – Canzone

I commenti sono chiusi.